Unime, si è insediato il neo Direttore Generale Bonanno

“Il principale obiettivo che mi prefiggo riguarda la riorganizzazione della macchina amministrativa. L’Università di Messina dovrà avere la capacità di affrontare il cambiamento e di poter applicare in maniera concreta quelli che sono i principi di una buona azione amministrativa efficace ed efficiente attraverso la rapidità nel dare risposte sia all’utenza esterna che interna. Il tutto nella consapevolezza di un’assunzione di responsabilità di atti che dovranno essere compiuti da tutte le componenti universitarie”. È quanto ha affermato durante il suo discorso di insediamento il neo Direttore Generale dell’Università di Messina, l’avvocato Francesco Bonanno, dopo il conferimento dell’incarico deliberato nelle scorse settimane dal Consiglio di Amministrazione, previo parere del Senato Accademico, su proposta del Rettore.

“Si tratterà di un’azione – prosegue Bonanno – che dovrà essere visibile all’esterno per aumentare il livello reputazionale di questo Ateneo, non solo a livello nazionale. Ogni persona, ogni cittadino dovrà avere la possibilità di poter accedere a quelli che sono i dati di Unime. È un processo importante, ma sono fiducioso perché sin dai primissimi incontri con le donne e gli uomini che lavorano in questo Ateneo, ho riscontrato un grande desiderio di innovazione e cambiamento per far raggiungere questi obiettivi così sfidanti al nostro Ateneo”.

Il Rettore Salvatore Cuzzocrea, nell’augurare buon lavoro al neo Direttore Generale, ha ringraziato il Direttore Generale uscente, professoressa Daniela Rupo per il supporto fornito nel corso del suo mandato all’ateneo peloritano, affrontando e risolvendo positivamente la gestione dell’attività amministrativa dell’università.

Condividi