Teresa Mannino strega la platea del Mandanici

Spumeggiante, vulcanica, dispensatrice di una dissacrante comicità; questo è solo uno dei modi con cui si può descrivere   Teresa Mannino che ieri sera ha letteralmente  stregato la platea del Teatro Mandanici con il show dal titolo Sento la terra girare.

Due ore e trenta di grande comicità  e leggerezza   nei quali  attraverso una comicitĂ  spontanea e priva di banalitĂ  la Mannino ha fatto un’attenta analisi in cui verte l’uomo e il Pianeta Terra toccando argomenti come il consumismo sfrenato, le manie di grandezza, l’inquinamento ad ogni costo. Da quì  un lungo  susseguirsi di battute e di argomenti legati all’ambiente. Parla di termometri e spiega come si tende a far passare un prodotto per nocivo se utilizzato in un modo,  salvo poi consumarlo in misura sproporzionata come fosse un toccasana. I frigoriferi, i climatizzatori, le pulizie in casa, tutti argomenti del quotidiano che abbracciano però in modo tangibile e diretto il mondo che ci circonda e la sua triste camminata verso una distruzione prossima che va evitata. Nessun catastrofismo cosmico ma una indovinata sequenza di battute che alla fine invita a riflettere.

Questo  è solo un assaggio, di ciò che è stato ieri sera e un’anteprima di ciò che potrete vedere tra pochissime ore.

Condividi




Change privacy settings