Assalto armato in macelleria, nuovo arresto in flagranza

Altra rapina ed altro arresto in flagranza. Le forze dell’ordine rispondono colpo su colpo ai malviventi. E’ successo ieri sera intorno alle 20, quando è stata presa di mira la macelleria “Panarello” di Largo La Rosa a Minissale. Ad entrare in azione sono stati due malviventi travisati, di cui uno armato di fucile a canne mozze. Ingente il bottino: 1500 euro, praticamente l’incasso della giornata.

Arraffato il denaro, i due  malfattori si sono allontanati a bordo di uno scooter. Subito è scattato il piano “anti-rapina” predisposto dal Comando provinciale, potenziato durante le festivitĂ  natalizie, proprio per prevenire e reprimere i reati predatori in danno di esercizi commerciali. In manette è finito un messinese di 25 anni (L. D. N. le iniziali).

Le ricerche hanno permesso di intercettare il giovane all’interno di un’abitazione di Camaro. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti gli abiti utilizzati durante la rapina, che l’uomo aveva cercato di occultare alla vista dei militari riponendoli frettolosamente nella lavatrice, tentando di attivare il lavaggio per eliminare eventuali tracce. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi, ore contate anche per il complice.

Condividi