Villaggio Aldisio, la sfida alla legalità in nome dei falò di Capodanno

Bruciare il vecchio e salutare il nuovo anno, un’usanza che continua nonostante divieti e sanzioni (solo annunciate). Evidentemente i falò continuano ad esistere per la cosiddetta tolleranza, ovvero i pochi controlli e sequestri che vengono effettuati dagli organi preposti. L’immagine-simbolo arriva da villaggio Aldisio e Fondo Fucile, dove da giorni una distesa di legname continua ad essere in bella mostra nei pressi dello svincolo autostradale Gazzi.

Il legname accatastato insieme ed altro materiale, oltre ad rappresentare un potenziale rischio per l’incolumitĂ  pubblica che si aggraverebbe nel caso gli stessi dovessero essere dati alle fiamme a fine anno, rappresenta una sfida alle regole ed alla legalitĂ . Un maggiore controllo non guasterebbe. E’ anche vero che in caso di sequestro, dopo poche ore, la situazione tornerebbe uguale a discapito degli sforzi degli organi preposti. Rigore e sanzioni esemplari potrebbero essere l’unico deterrente per risolvere la questione una volta per tutte.

Tonino Demana

Condividi