Ex Province e Comuni a rischio dissesto, Uil Sicilia bacchetta Musumeci

Tempi duri per le ex Province e molti Comuni siciliani, alcuni dei quali a rischio dissesto. “Non è accettabile che nella manovra correttiva non siano previsti fondi sufficienti a garantire gli stipendi dei lavoratori delle ex Province e per i Comuni in dissesto finanziario”. Lo sostiene Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che aggiunge: “Le scelte del Governo Musumeci sino ad oggi sono state inadeguate.

Si rischia di andare in esercizio provvisorio e non si capisce se e quando il Governo regionale potrĂ  adottare un provvedimento legislativo per dare risposte a tutte le emergenze. Un quadro desolante – conclude il leader della Uil Sicilia – di un governo che a malapena sopravvive e che continua a girare a vuoto”.

Condividi




Change privacy settings