Gioveni su assunzioni Amam: “Si attinga personale dalla precedente graduatoria”

Sembrerebbe che l’Amam stia dando avvio a tutte le procedure necessarie per assumere nuove figure all’interno della propria pianta organica. Ma esattamente come intende procedere? È quanto si chiede in sintesi il consigliere comunale Libero Gioveni nell’ambito di un’interrogazione indirizzata all’amministrazione comunale. Più precisamente: si ha intenzione di attingere nuovi dipendenti dalla già esistente graduatoria pubblica oppure no? La domanda è lecita considerato che, a seconda della decisione presa, potrebbero esservi dei ricorsi da parte degli aventi diritto.

“Nonostante sia certamente apprezzabile questa azione amministrativa volta anche a dare sbocchi occupazionali, – spiega Gioveni – non posso non ricordare al consiglio di amministrazione e al sindaco nella qualità anche di assessore alle società partecipate che esiste ancora una graduatoria pubblica con scadenza nel mese di aprile 2019, nella quale risultano inseriti 121 cittadini fra gli 846 che avevano partecipato (dei quali 13 operatori risultano già assunti a tempo determinato per svolgere attività di pulizia e diserbo delle aree a verde pubbliche e cimiteriali nonché attività di vigilanza)“.

Pertanto, il sottoscritto consigliere comunale, preso atto delle meritorie intenzioni della società in questione, interroga il sindaco e il presidente Amam al fine di conoscere: se e quando intendano avviare queste procedure concorsuali; se intendano attingere anche dalla vigente graduatoria pubblica per coprire le eventuali figure mancanti con la medesima qualifica degli idonei, al fine di evitare possibili ricorsi da parte degli stessi aventi diritto”.

Condividi