Bustric e il Piccolo Principe al palacultura Antonello, per lasciarsi travolgere dalla magia delle emozioni

Domani, alle ore 18.00,  presso il Palacultura Antonelllo avrà luogo lo spettacolo dal titolo “Bustric e il Piccolo Principe”, liberamente ispirato al  racconto di Antoine de Saint-Exupéry, di e con Bustric (Sergio Bini), impreziosito  dal duo di pianiste Paola Biondi – Debora Brunialti.

L’evento promosso dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica), rientra nell’ambito del progetto Circolazione musicale in Italia, realizzato grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo.

Lo spettacolo segna l’ultima data del tour che ha toccato le città di Celano (AQ), Pescara, Campobasso, L’Aquila, Mirto Crosia (CS), Vibo Valentia e Catanzaro.

Sergio Bini, in arte Bustric, è un attore e regista italiano. La sua interpretazione più celebre è quella ne La vita è bella, per la quale ha ottenuto la candidatura a come Miglior Attore non protagonista al David di Donatello 1998. Paola Biondi e Debora Brunialti hanno studiato con Lidia Arcuri presso il Conservatorio Paganini di Genova.

Dopo il loro debutto al Conservatorio di Sydney e nella Sala Rachmaninoff del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, hanno continuato la loro carriera arrivando a suonare per i più importanti Festival ed Associazioni Nazionali ed Internazionali effettuando tournée in tutto il mondo. Insieme a Bustric hanno realizzato diversi spettacoli quali “Nuvolo e Musica”, “Varieté degli animali”, “Il Magico piccolo Principe” e “Pinocchio”.

“Sergio Bini ci presenta mondo magico – dichiara Lucio Fumo, presidente del CIDIM – dove la musica del duo Biondi-Burunialti è una compagna di viaggio capace di divenire protagonista senza mai prevaricare. È una rappresentazione libera e leggera del romanzo di Saint-Exupéry, in cui il gioco racconta e si trasforma in storia allo stesso tempo”.

Uno spettacolo da non perdere per riscoprire  la magia  del Piccolo  Principe e lasciarsi travolgere dalle emozioni più pure.

Condividi