Attracco di Tremestieri, finalmente si attiva l’iter. Venerdì 9 la ditta Coedmar riceverà mandato lavori

I lavori del secondo approdo di Tremestieri saranno consegnati venerdì 9, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca. Finalmente, si avrà contezza di un inizio mandato per la ditta aggiudicataria dell’appalto, la Coedmar. A prendere parte all’incontro mediatico il sindaco Cateno De Luca; il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello; i vertici della CO.ED.MAR; il Rup Vito Leotta ed il direttore dei lavori Pietro Certo, del Provveditorato interregionale opere pubbliche di Sicilia e Calabria.

“Nell’amarezza della non operativitĂ  dell’attuale approdo di Tremestieri, registriamo come Organizzazione Sindacale la grande soddisfazione per il completamento di un iter difficile e sfaccettato. Dopo l’esproprio eseguito e portato a termine dal Sindaco De Luca, nelle aree di cantiere, dopo l’ottenimento delle ultime autorizzazioni che, danno il via libera al max dragaggio, l’opera si appresta a vedere la luce.” A sincerarsi di questo è il Segretario regionale Fast Confsal Sicilia – Porti e Navigazione Antonino Di Mento.

La Piattaforma si è imbattuta in troppe lungaggini burocratiche, in troppi impedimenti e troppi torti in questi anni, non tanto per la sua posizione geografica, come spesso si dice, causando non poche problematiche al funzionamento della stessa.

“SarĂ  un vero e proprio porto commerciale – sancisce Di Mento -, che libererĂ  definitivamente la cittĂ  dall’antica schiavitĂą del passaggio dei TIR dal centro storico, sarĂ  un’opera straordinaria che, porterĂ  sviluppo, occupazione e benessere”.

La Fast Confsal ci ha sempre creduto, continua a crederci e sarà, in questi anni di lavori, occhio vigile ed attento, affinché il tutto possa procedere secondo i tempi stabiliti, positivamente e senza intoppi.

Condividi