Biancuzzo si rivolge al sindaco De Luca: “Abolire il pedaggio a Villafranca”

Chiede un incontro con il sindaco De Luca ed il suo vice Mondello per illustrare, personalmente, le motivazioni e l’utilitĂ  di procedere immediatamente all’eliminazione del pagamento del pedaggio all’uscita ed all’entrata presso la bretella tangenziale di Ponte Gallo che chiamano ingannevolmente Villafranca. Mario Biancuzzo riprende la sua personale battaglia: “Non ritengo giusto che ci sia una ingiustificata ed assurda discriminazione tra la popolazione residente a sud che hanno goduto da anni del beneficio dell’abolizione del pedaggio sulla tangenziale e la popolazione della zona nord costretta a pagare il relativo pedaggio a Ponte Gallo svincolo ricadente nello stesso Comune di Messina.

Mi corre l’obbligo precisare che, 9380 cittadini chiedono con forza democraticamente attraverso una petizione, promossa dallo scrivente, l’eliminazione di un pedaggio più caro d’Italia. Per compiere circa 6 km bisogna sborsare 1 euro e 20 centesimi per entrare ed uscire e viene rilasciato, a richiesta, uno scontrino ingannevole con la dicitura Villafranca.

Ricordo che l’autostrada Messina Palermo denominata A 20 è cofinanziata dalla ComunitĂ  europea”.

Condividi




Change privacy settings