Scaricava inerti nel torrente San Filippo, 60enne “beccato” dai carabinieri

I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato un 60enne messinese, ritenuto responsabile del reato di abbandono di rifiuti su suolo pubblico ed invasioni di terreni. In località San Filippo Superiore, i carabinieri hanno bloccato l’uomo mentre scaricava nell’alveo del torrente dei materiale inerti trasportati nel cassone della sua motoape.

I militari dell’Arma hanno sequestrato il mezzo utilizzato ed i rifiuti trasportati, denunciando l’uomo alla Procura di Messina.

 

Condividi




Change privacy settings