Finto lascito ereditario, 49enne messinese arrestato in Friuli

Tre uomini di 49, 75 e 76 anni, residenti rispettivamente a Messina, Torreglia ed Albano Laziale sono stati arrestati, nel corso di un’operazione della Squadra mobile di Pordenone, con l’accusa di truffa aggravata ai danni di una donna di 83 anni. L’anziana era stata avvicinata da due persone che le avevano prospettato un lascito ereditario dicendole che per poterne beneficiare sarebbero stati necessari 3mila euro per il pagamento di tasse e bolli.

La donna era stata accompagnata fino all’interno del proprio istituto di credito dove, per prelevare la somma richiesta, aveva acceso un fido. Una volta ricevuto il denaro, i due si erano allontananti  con la scusa di andare ad acquistare i bolli. Le indagini hanno permesso di risalire ai presunti autori della truffa, anche grazie ad alcune immagini degli impianti di videosorveglianza.

Gli ordini di custodia cautelare sono stati eseguiti tra Veneto, Lazio e Sicilia. I provvedimenti restrittivi, richiesti dalla Procura della Repubblica di Pordenone e disposti dal Gip, prevedono la misura della custodia cautelare degli arresti domiciliari.

Condividi




Change privacy settings