Estorsione al padre ed evasione, ventenne finisce in carcere

I carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina, a carico di un ventenne messinese.

Il giovane, arrestato giovedì scorso per aver commesso il reato di estorsione in danno del padre, era stato ristretto ai domiciliari in una comunità per tossicodipendenti, da cui si era immediatamente allontanato per essere nuovamente arrestato dai militari di Messina Gazzi per evasione. A seguito dell’ordinanza di aggravamento, il ventenne è stato condotto in carcere.

Condividi




Change privacy settings