Crisi baracche, M5S: “Battaglia collettiva. Vogliamo conoscere tempistica con interpellanza”

La crisi baracche è sulla bocca di tutti nell’ultimo mese e mezzo, da quando l’Amministrazione comunale lo scorso 9 agosto ha deliberato di volersi disfare dei manufatti che rievocano l’imbarbarimento socio – economico post terremoto. Questa battaglia contro il degrado strutturale e, a volte, culturale non può non essere la battaglia di tutta la popolazione e tutte le istituzioni. “Esistono delle battaglie che, al di lĂ  degli schieramenti politici, si devono combattere insieme per il bene della cittĂ , dei cittadini e delle stesse istituzioni. Quella dell’emergenza baracche nella CittĂ  di Messina è una di queste”.

A ragionare così i PortaVoce alla Camera del MoVimento 5 Stelle, Francesco D’Uva, Antonella Papiro e Angela Raffa, sul via libera dato dalla Giunta Musumeci alla richiesta di dichiarazione di emergenza per la situazione “baraccopoli messinese”.

“Abbiamo presentato un’interpellanza – aggiungono i Pentastellati – e adesso attendiamo i tempi tecnici. In queste settimane, bisognerà capire se, di fatto, esistono tutti i requisiti legislativi affinché lo stato di emergenza possa davvero esser deliberato e, nel caso, prospettare gli scenari futuri per l’area interessata e per le famiglie che, in quell’area, vivono tutt’oggi”.

Condividi




Change privacy settings