Cimitero di auto a cielo aperto, associazione si rivolge al sindaco De Luca

Anche il territorio di San Michele annovera un suo “parco” di auto abbandonate. Lo segnala Domenico Galletta, componente di me.denunceronline@libero.it

“Nelle scorse settimane è stata la volta di viale Giostra, poi il turno del parcheggio Palmara in zona Gran Camposanto e tanti altri esempi. Insomma, non se ne viene fuori. Anche a San Michele, sono tanti i veicoli che da molto tempo si trovano in sosta sul suolo pubblico sottoforma di catorci o quasi, e stavolta non andiamo a elencare le targhe, basta farsi un giro per San Michele o nelle altre localitĂ ; lo spettacolo è assicurato. I medesimi veicoli risultano privi di assicurazione obbligatoria e in fase di decadimento strutturale.

Su tutto il territorio comunale di Messina sono forse migliaia i veicoli posti in circolazione, privi dell’assicurazione, considerati rifiuti speciali pericolosi, creano inquinamento a seguito delle conseguenti perdite di liquidi e componentistica.

Rimuovere tutti questi veicoli, attribuire anche i costi di prelievo, trasporto, custodia e rottamazione ai legittimi proprietari è divenuto indispensabile, di buon senso civico, utile al controllo del territorio e alle casse dell’Amministrazione comunale. Anche in questo campo, i risultati delle Amministrazioni precedenti sono stati pressochĂ© nulli. Costoro non sono stati in grado di debellare questo annoso e grave problema. Signor Sindaco Cateno De Luca – conclude Domenico Galletta – ora abbiamo fiducia in Lei, per la risoluzione anche di questa illegalitĂ , che affligge Messina da tempo immemore”.

Condividi




Change privacy settings