Castroreale: al via la I° edizione di A lapa chi rusti, street food festival

Ancora una volta Castroreale, borgo dei borghi 2018, ospita una manifestazione unica nel suo genere. Ideato e progettato dall’infaticabile Enrico Munafò,  presidente del Circolo Auto Moto d’epoca “Alzavalvola”, in collaborazione con la trattoria  Skiticchio ed il Bar Duomo di Castroreale, l’evento  vedrà   protagonista un’Ape interamente disegnata a mano dall’artista Sfefania Sottile in chiave  “carretto siciliano”  sulla quale sono state rappresentate alcune scene della cavalleria rusticana e altri interessanti personaggi. Quest’Ape, unica in Europa, ha la capacità di arrostire cibi senza utilizzare la classica carbonella,  bensì servendosi di  un articolato progetto di conduzione forzata di calore che permette di cuocere il cibo senza grassi combusti pericolosi tra l’altro per la salute dell’uomo.  In occasione della presentazione del primo modello “ Lapa 1 “ domani, sabato 22 a partire dalle ore 17.00 in Piazza Duomo nel cuore del Borgo, prenderà il via  la prima edizione del festival “ Lapa chi rusti “.

L’evento sarà caratterizzato da  giochi popolari a cura dell’Associazione Softair “ Aquile Reali, ai quali farà seguito  l’esibizione della storica Banda Musicale “Maestro Settimo Sardo“, e poi ancora Antonino Lo Duca allieterà  i partecipanti con una serie di spettacoli di intrattenimento. A  seguire ci sarà uno spettacolo di musica Folk,  protagonisti il gruppo musicale “ I Mandolini dei Nebrodi “ .
Infine saranno presenti due Artisti di fama internazionale, il Maestro Franco Costantini il quale intratterrĂ  il pubblico con il “ Dante Siciliano  ed il Maestro clarinettista – compositore Giovanni Mattaliano  che con il suo strumento incanterĂ  i presenti con pezzi di musica jazz.

Previsti inoltre la presenza di altri mezzi speciali quali un carrello per trasporto cavalli adattato a somministrare cibo rigorosamente in tema “siciliano “ e un’altra “Ape “ adibita a forno per pizza oltre a numerosi stand dove si potrà gustare prodotti tipici siciliani opportunamente presentati da imprenditori locali ,oltre alla presenza di artigiani del legno, della ceramica e di gioielli d’arte. Inoltre si avrà la possibilità di poter ammirare la volta stellata con telescopi opportunamente posizionati a cura dell’Associazione Andromeda del prof. Paolo Faranda.  La serata si concluderà con musica live a cura del Dj Antonio Pino. Impossibile, dunque, perdere quest’evento che si preannuncia spettacolare in ogni suo singolo momento.
 

Condividi




Change privacy settings