Spettacolare esordio letterario per il giornalista Mario Catalano. Online il book trailer dell’opera

Un volume di grande impatto emotivo l’esordio letterario del giornalista termitano Mario Catalano dal titolo Due anni a Brancaccio con Padre Puglisi -Intervista a Gregorio Porcaro, edito dalla Casa Editrice Edizioni Arianna (www.edizioniarianna.it) con la prefazione di Giuseppe Antoci.

L’opera racconta la vita di Gregorio Porcaro, e narra, altresì, aspetti inediti di umanità di don Pino Puglisi che arricchiscono con testimonianze dirette la figura rivoluzionaria e cristiana del Beato che, in nome del Vangelo, ha sfidato la mafia. L’autore del libro ha consegnato una copia della sua prima fatica anche a Papa Francesco in visita, lo scorso 15 settembre, a Palermo in occasione del venticinquesimo anniversario della morte del parroco di Brancaccio.

«Ringrazio Gregorio e tutti coloro che hanno dato il loro contributo per realizzare il libro e il book trailer – commenta Mario Catalano – C’è ancora molto da fare per combattere la mafia. Bisogna dare speranza alle nuove generazioni. Gregorio e don Pino Puglisi ci sono riusciti. Il parroco di Brancaccio è stato un grande rivoluzionario. I ragazzi sono stanchi delle solite passerelle antimafia. Ci vogliono fatti concreti».

«Ho subito accettato la proposta di Mario nel mettere nero su bianco una parte importante della mia vita – ha detto Gregorio Porcaro – Nel libro racconto dalla prima volta in cui ho conosciuto padre Puglisi fino alla collaborazione con Luigi Ciotti, due splendide persone simili e diverse allo stesso tempo, ma segno concreto che qualcuno lassĂą ci osserva con amore e in maniera speciale. Condivido quanto detto da sua santitĂ  Papa Francesco a Palermo: servono uomini d’amore non uomini d’onore; l’amore di 3P era grande – ha aggiunto – e sicuramente giorno dopo giorno i suoi semi piantati a Palermo per loro natura non possono fare altro che germogliare. Bisogna ancora camminare, cercare e trovare le radici per costruire il futuro di questa terra».

«Mario è riuscito, con mirabile abilitĂ , a trasmettere al lettore impulsi di legalitĂ  ma soprattutto di speranza» – sottolinea Giuseppe Antoci, che ha scritto la prefazione del libro – Una grande occasione per rivivere attraverso le pagine del libro la passione che animava don Pino Puglisi e il modo di coinvolgere Gregorio nella sua strada bella e difficile».

«Mi è piaciuto molto il progetto del giovane giornalista siciliano. Così, abbiamo deciso, insieme allo scrittore, di inserire nel libro tre miei quadri dedicati alla figura di don Pino Puglisi – aggiunge il pittore di impegno civile, Gaetano PorcasiMi ha colpito soprattutto la sua volontĂ  di scrivere uscendo fuori dalla societĂ  tutta omologata. Quando un giovane giornalista lavora e vuole il riscatto della nostra terra significa che non dobbiamo arrenderci».

Il libro è stato patrocinato da: Città di Termini Imerese, Comune di Godrano, Comune di Palermo, Città Metropolitana di Palermo e Assessorato Regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana.

L’opera sarà  in libreria a partire dal questo mese e online. Inoltre è anche possibile visualizzare in rete il book trailer dell’opera al link:

 

Condividi




Change privacy settings