Torrente Santo Stefano, finalmente la bonifica

Nei giorni scorsi avevamo evidenziato il pericolo con due articoli: il primo (datato 27 agosto) segnalava la pericolositĂ  del ponte “Santo Stefano” sotto il quale era presente una discarica abusiva, l’altro (l’8 settembre) denunciava lo stato vergognoso del torrente, sottolineato anche da un reportage di “Missione Messina”, oggi qualcosa si muove.

Ruspe in azione, a Santa Margherita, per un’operazione di bonifica richiesta da tempo e che permette agli abitanti di dormire sonni piĂą tranquilli.

Mezzi pesanti della Protezione civile comunale stanno provvedendo ad eliminare i rifiuti sotto i ponti, dove l’acqua piovana avrebbe avuto difficoltĂ  a scorrere a causa del materiale ammassato e che, in gergo, avrebbe potuto fare da “tappo”.

Completati ieri gli interventi nella parte alta, si sta procedendo a valle, dove le ruspe hanno ripulito la vecchia passerella in cemento (potete vederla nella foto in home page). Un intervento necessario per evitare che il materiale scivolato verso valle potesse bloccarsi, causando l’esondazione del torrente.

Nella foto inviata da un lettore si vede anche l’alveo ripulito con la speranza che in pochi giorni non torni ad essere una discarica a cielo aperto, in tal senso invitiamo la gente ad un maggior senso civico.

La stagione delle piogge (ormai prossima) fa meno paura agli abitanti di Santa Margherita, la speranza è che l’opera di bonifica prosegua anche negli altri villaggi.

Tonino Demana

Condividi