Trasporti sullo Stretto, Gruppo Fs non lascia, anzi rilancia

“Nessun abbandono, nè disimpegno sullo Stretto di Messina da parte del Gruppo FS Italiane”. E’ quanto affermato, in una nota, da Rete ferroviaria italiana, che ha sottolineato: “Blu Jet, la nuova societa’ controllata da Rfi, e’ stata creata per rafforzare il sistema di attraversamento dello Stretto, garantendo il collegamento navale dei passeggeri tra Messina e Villa San Giovanni. Non ci sara’ pertanto alcun impatto sul servizio di traghettamento ferroviario tradizionale, relativo ai treni a lunga percorrenza.

Il nuovo assetto del sistema di attraversamento dello Stretto – e’ scritto nella nota – prevede oltre a Blu Jet per i passeggeri, le navi di Rfi per i treni a lunga percorrenza e le navi bidirezionali di Bluferries per gli autoveicoli e i mezzi pesanti”.

Rfi pertanto ha smentito “ogni ipotesi di riduzione di navi traghetto, il cui servizio e’ organizzato anche in base agli accordi contenuti nel Contratto di Servizio, firmato nel 2017 fra Trenitalia e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tale documento stabilisce e vincola per dieci anni il perimetro dei collegamenti ferroviari tra il Nord e il Sud del Paese.

Ulteriore prova dell’impegno di Rete ferroviaria italiana per l’area dello Stretto – e’ conclusa la nota – e’ il nuovo bando di gara europeo, gia’ pubblicato, per affidare la costruzione di una nuova nave traghetto, operativa dal 2020, con un investimento di oltre 50 milioni di euro”.

Condividi




Change privacy settings