Primo giorno di scuola, De Luca continua i blitz

Dalla “Enzo Drago” al Verona-Trento, passando per il “Domenico Savio” e la “Mazzini-Gallo”. Ennesima mattinata di blitz per il sindaco, Cateno De Luca, che ha visitato alcuni dei principali plessi scolastici cittadini. Quegli stessi plessi chiusi con l’ordinanza di inizio agosto, ma adesso a poco a poco tutto è pronto a partire, come sempre, come ogni anno. Al momento, però, gli interventi sono fermi al palo, tra qualche settimana il dipartimento regionale di Protezione Civile avvierà le risultanze di vulnerabilità sismica, al Comune spettano i progetti di adeguamento sismico e agli impianti antincendio, le pecche più frequenti di cui soffrono le nostre scuole, così com’è ha evidenziato in modo impietoso lo screening eseguito il mese scorso.

Economicamente sarà fondamentale l’apporto del Governo regionale, le somme stanziate dal Decreto Milleproroghe già ci sono. Intanto, però, i genitori dovranno stringere i denti ancora per qualche mese, come sempre accaduto in questi anni, visto che in molti istituti saranno effettuati i turni pomeridiani. De Luca ha poi aggiunto: “Non abbasseremo la guardia fino a quando non avremo la certezza dei tempi e degli strumenti per mettere in sicurezza tutti i plessi scolastici”, ha scritto sulla sua pagina face book.

Condividi




Change privacy settings