Cacciotto bacchetta De Luca: “Circoscrizioni mortificate e bypassate senza rispetto istituzionale”

Dalla rabbia del sindaco De Luca contro le Istituzioni che non lo hanno interpellato in merito alla disponibilitĂ  di accogliere i migranti a Messina, alla risposta di Cacciotto, che bacchetta il primo cittadino.

“Egr. Sig. Sindaco, leggo dal  Suo profilo Facebook e da giornali on line, il disappunto legato alla mancata comunicazione dei migranti nell’ex caserma di Bisconte. Ritengo che la ‘stizza’ sia piĂą che legittima dal momento che il Sig. Sindaco rappresenta la cittĂ  di Messina e con Lui tutti gli Assessori, il Consiglio comunale ed anche i Consigli circoscrizionali.

Prendo spunto dalla Sua rimostranza pubblica per significarLe che ciò che Lei ha provato in merito al mancato coinvolgimento della questione migranti, i Consigli circoscrizionali lo provano quasi quotidianamente.

Capisco che Lei, almeno per come rappresentato in campagna elettorale, ritenga le Circoscrizioni superflue, ma, sono previste da una legge regionale ed operano nell’interesse dei cittadini essendo spesso la prima istanza con cui i cittadini si interfacciano.

Trovo mortificante che giornalmente i consiglieri circoscrizionali vengano bypassati da Sindaco, Assessori, Consiglieri Comunali, Dirigenti (ovviamente non faccio un unicum) senza il minimo rispetto istituzionale.

Prendo spunto dalla vicenda che la vede rivendicare giustamente il Suo ruolo da Sindaco per rappresentarLe che esistono le Circoscrizioni, che questi organi non servono solo ad aiutare nelle compilazioni delle domande dei cantieri servizio ma hanno delle competenze, un ruolo che giornalmente viene offuscato, viene istituzionalmente ‘rubato’.

Sono sicuro Sig. Sindaco che non mancherĂ  a Lei la volontĂ  e la sensibilitĂ  di riconoscere rispetto a delle Istituzioni democraticamente elette dal popolo, ed a farci rispettare anche da tutte le altre Istituzioni comunali”.

Condividi




Change privacy settings