“Agosto in… Fiera a Messina 2018”, Lo Verso è l’essenza di “Uno Nessuno Centomila”. Stasera “Glorius4” con Mina

La pioggia ha stravolto la programmazione di spettacoli di “Agosto in… Fiera a Messina 2018”, promosso dalla societĂ  Fratellone s.r.l. di Claudio Prestopino con il patrocinio di AutoritĂ  Portale, Comune di Messina, CittĂ  Metropolitana. Ecco la nuova programmazione di “Agosto in… Musica” & “Agosto in…Teatro”. Ieri sera è stato recuperato lo spettacolo “Uno Nessuno Centomila” con Enrico Lo Verso, rimandato a causa della pioggia. Quello di Enrico Lo Verso con lo spettacolo tratto dall’omonimo romanzo di Luigi Pirandello, adattamento e regia Alessandra Pizzi, produzione Ergo Sum. Un monologo intenso. Questa sera, lunedì 27 agosto invece protagonista il quartetto al femminile “Glorius4” in “Senza rete… Omaggio a Mina”, martedì 28 agosto in programma “Serenvivity”.

Annullato invece il “Lucio Dalla Tribute”, proposto dai “Kamikaze” e previsto per ieri sera.

Dopo i primi applauditi appuntamenti l’atteso e gradito ritorno sul palco di Lo Verso che ha proposto l’omaggio a Pirandello, attraverso l’adattamento teatrale del più celebre dei suoi romanzi, la storia di un uomo, Vitangelo Moscarda, che sceglie di mettere in discussione la propria vita, a partire da un dettaglio, minimo insignificante. «Uno, nessuno e centomila – scrive Alessandra Pizzi nelle sue note di regia – è il romanzo chiave di Pirandello, “apre”, la mente a riflessioni e a dubbi, il cuore alla ricerca della propria essenza, ma soprattutto apre alla vita, affinché scelga la forma migliore con cui rappresentare l’individuo. La performance segna il ritorno dopo 10 anni in teatro di Enrico Lo Verso. 70 minuti per affondare le mani nella propria mente, ricercare come in un dejà vu, gli elementi già noti, riconoscerli e iniziare a guardarli con una luce nuova. Lo spettacolo rompe gli schemi, toccando uno dopo l’altro i conflitti di un’esistenza: il rapporto con i genitori, i dubbi sulla provenienza, il rapporto dei generi, la ricerca dell’identità ed, in fine, l’affermazione di sé».

Il Vitangelo Moscarda interpretato da Lo Verso diventa uomo di oggi, di ieri, di domani. Ed il testo diventa critica di una società che oggi, come cento anni fa (quando il testo fu concepito), tende alla partecipazione di massa a svantaggio della specificità dell’individuo.

Oggi – lunedì 27 agosto invece protagonista il quartetto al femminile “Glorius4” in “Senza rete… Omaggio a Mina”. Sul palco Agnese Carrubba, Cecilia Foti, Federica D’Andrea, Mariachiara Millimaggi, accompagnate da Alessandro Blanco alla chitarra, coreografie Claudia Bertuccelli (Oltredanza), con la partecipazione straordinaria di Saverio La Ruina per un articolato omaggio ad un’artista unica, per i suoi 60 anni di carriera. Martedì 28 agosto invece verrĂ  recuperato lo spettacolo delle EbbaneSiS, spumeggiante duo canoro composto dalle artiste napoletane Viviana Cangiano e Serena Pisa che proporranno uno spettacolo musicale dal titolo ironico e divertente “Serenvivity”, dal termine Serendipity (SerendipitĂ ) neologismo poco usato nella lingua italiana che indica “l’attitudine a fare scoperte fortunate ed impreviste”, tra comicitĂ  e spiritosa ironia.

A curare gli appuntamenti, per il teatro Gigi Spedale, presidente della rete di drammaturgia siciliana Latitudini, e per la musica la Cooperativa Sinfonietta Messina. Gli spettacoli cominceranno tutti alle 21.30, con ingresso lato viale Giostra. Continua poi tutti i pomeriggi, sino al 30 agosto, “SportinFiera”, grazie alla sinergia con Alessandro Arcigli, delegato provinciale del Coni di Messina. Ben sedici le discipline proposte nell’arco della programmazione.

Condividi




Change privacy settings