Musumeci: “A18 e A20 impercorribili, Cas baraccone regionale col denaro pubblico”

Il crollo del viadotto di Genova lascia inquietanti interrogativi anche sul territorio nazionale, dove molte infrastrutture lasciano a desiderare. Riflettori puntati anche sulle disastrate autostrade siciliane.

Il presidente della Regione ha citato il caso del Consorzio Autostrade Siciliane, diventato a suo parere “una sorta di baraccone regionale col denaro pubblico”. “Le autostrade Catania-Messina e Messina-Palermo – ha spiegato Musumeci – sono diventate impercorribili. Ho detto che la fase evolutiva del Cas si è esaurita – ha proseguito -. Noi vogliamo celebrare le nozze con un’azienda che sia molto piĂą competitiva ed efficiente.

Se Anas fosse interessata a questo matrimonio possiamo benissimo farlo; 49% Cas, 51% Anas e possiamo benissimo mettere assieme competenze, esperienze e personale tecnico di cui per ora la struttura regionale è priva, per rendere efficiente e sicure tutte le autostrade. Ma non credo che la soluzione sia la nazionalizzazione. Semmai serve un maggiore potere di controllo e di vigilanza da parte dello Stato”.

Condividi




Change privacy settings