Abolizione pedaggio a Villafranca, il dibattito finisce all’Ars: Catalfamo deposita mozione

“È stata depositata questa mattina negli uffici dell’Ars la mozione per chiedere al governo regionale la convocazione di un tavolo tecnico tra Cas e Comune di Messina al fine di procedere alla soppressione del pedaggio autostradale nella tratta Messina – Villafranca Tirrena”, così il capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars Antonio Catalfamo, portando dunque il noto dibattito sull’abolizione del pedaggio autostradale a Villafranca nel cuore delle istituzioni regionali.

“Negli anni passati si è deciso di togliere il pedaggio per le altre uscite che riguardano il Comune di Messina nel tratto che è quindi tangenziale e non autostrada. Il casello di Villafranca Tirrena, chiamato così impropriamente, è un’uscita che ricade sempre nel Comune di Messina e non si capisce perché per un tratto di appena 6 chilometri gli utenti siano costretti a pagare una cifra di 1,20 euro – ha dichiarato Catalfamo – da anni vengono ignorate le richieste degli automobilisti e addirittura una raccolta firme di quasi 10 mila utenti”.

“Riteniamo doveroso dare una risposta all’utenza e dirimere una volta per tutte questo sopruso considerando inoltre che da ormai dieci anni il tratto di strada tra Messina e Villafranca è un cantiere permanente in cui la sicurezza è stata più volte drasticamente messa in secondo piano. Sopprimere il pedaggio non pareggia certo i conti perché vanno attuati dei lavori per la messa in sicurezza ma quanto meno si fa risparmiare qualcosa agli utenti già costretti a ore di coda, restringimenti, situazioni di pericolo, in un tratto di strada che è sempre nello stesso Comune. Non possono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B sopprimere il pedaggio è un dovere istituzionale e politico che non possiamo non mantenere”.

Condividi




Change privacy settings