Pianificazione Urbana, la presidenza della commissione va a Sciacca: “Risanamento? De Luca deve dare molte risposte”

Adesso anche l’ultimo tassello è al suo posto, così il mosaico delle presidenze di commissione è al completo. Gaetano Sciacca guiderà la commissione alla Pianificazione Urbana, mettendo di fatto il sigillo sulla supremazia grillina nel nuovo corso del consiglio comunale. Tre su otto commissioni hanno come presidente un consigliere pentastellato, giusto riconoscimento alla lista più votata alle ultime comunali. Pochi dubbi sulla forza della candidatura di Sciacca, che spiega: “L’urbanizzazione è sinonimo di sviluppo, c’è tanta povertà diffusa tra la categoria degli ingegneri che attendono opportunità di lavoro. Lo sviluppo però deve far rima con il rispetto delle regole, sarà sempre contrario alla cementificazione selvaggia e aggressiva che vuole  divorare le colline e distruggere il nostro paesaggio”.

Al fianco di Sciacca ci saranno Alessandro Russo (Libera Me) come vicepresidente vicario e Ugo Zante (Forza Italia) come vicepresidente. Lontano dai microfoni dell’aula, Sciacca ha affrontato il tema del risanamento, criticando il piano di sbaraccamento che sta portando avanti l’amministrazione De Luca: “Vorrei ricordare al sindaco che la campagna elettorale è finita, adesso servono atti concreti. Quando parla di 100 milioni pronti per acquistare immobili sul mercato, mi piacerebbe vedere l’atto con cui la Regione si impegna affinchè tutto ciò sia possibile. Si parla di un turbinio di somme  che sarebbe curioso sapere se e come saranno distribuiti, inoltre vorremmo sapere come l’Agenzia per la Casa recluterà il personale e il Cda, vorremmo sapere se i criteri saranno gli stessi  con cui sono stati scelti i componenti del Cda delle società partecipate. Attualmente non abbiamo certezze sui costi e sull’organizzazione, solo rispondendo a questi quesiti il Consiglio Comunale potrà approcciarsi al tema in modo sereno”.

Condividi




Change privacy settings