De Luca diffida dirigenti ad essere reperibili oltre al turno lavoro. Solo dopo Organismo Valutazione per inefficienza o Ufficio Disciplinare

Non si chiede di essere stacanovisti per atti da espletare in altra occasione con comoditĂ  o argomenti possibilmente rinviabili ma per disposizioni contingibili ed urgenti per cui c’è stata la necessitĂ  di interloquire con i responsabili di Dipartimenti risultati irraggiungibili. Il sindaco Cateno De Luca ha inviato ieri a tutti i dirigenti a capo di tali dipartimenti un preavviso di reperibilitĂ  nei giorni festivi quindi sabato e domenica e oltre all’orario ordinario di lavoro, essendosi verificata la situazione di deliberare provvedimenti che non potevano attendere e andavano discussi e decisi nell’immediatezza. Invece nelle sedute di Giunta, la compagine istituzionale si è trovata a dover rimandare l’improrogabile.

Il Primo Cittadino preferisce agire con questa modalitĂ  autoritaria ricordando che la macchina amministrativa deve poter ruotare, essere oliata ed incastrarsi a tutti gli ingranaggi, a tutte le ore. Perciò il prossimo passaggio in caso in cui il messaggio non venga recepito dalle risorse umane dotate di grossi incarichi e di cospicui impegni sarĂ  quello di una comunicazione all’Organismo Indipendente di Valutazione per inefficienza gestionale e laddove si profilino violazioni di doveri d’ufficio la palla scivolerebbe all’Ufficio Provvedimenti Disciplinari, pensando che sia stato prodotto anche un fanno erariale all’Ente durante l’inadempienza delle prestazioni manageriali. Del resto, ogni dirigente di cotanto ruolo costa a Palazzo Zanca 140mila euro l’anno, la cui elargizione garantita puntualmente ogni mese deve valere la pena, a giudizio del sindaco e della sua Squadra.

Condividi




Change privacy settings