Arrestato pusher gambiano: spacciava marijuana nella villetta Quasimodo

Beccato. Un richiedente asilo gambiano di 30 anni è stato arrestato in flagranza di reato. Infatti, l’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri del Nucleo radiomobile nell’intento di spacciare sostanze stupefacenti all’interno della centralissima villetta Quasimodo.

Nel dettaglio, la pattuglia durante uno dei tanti passaggi nella zona aveva notato degli strani movimenti nella villetta, decidendo conseguentemente di appostarsi in una zona coperta che consentisse loro di osservare di nascosto cosa stesse per accadere all’interno del parco. Così, nascosti dietro i contenitori dell’immondizia, i Carabinieri sono riusciti a vedere il gambiano che, dopo essersi appartato con un ragazzo in un angolo della villa, prelevava dal proprio marsupio un involucro che è stato poi consegnato al giovane. Quest’ultimo ha dato in cambio allo straniero una banconota da cinque euro.

Immediatamente i Carabinieri sono intervenuti, bloccando i due che sono poi stati sottoposti a perquisizione. È stato così accertato che l’involucro scambiato conteneva circa 3 grammi di marijuana.

Il gambiano è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione carabinieri di Messina Gazzi fino alla mattinata odierna, quando è stato condotto all’udienza di convalida dell’arresto, all’esito della quale è stato convalidato l’arresto di iniziativa ed applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione presso la procura generale.

Condividi




Change privacy settings