Viale della Libertà fronte Fiera, pedoni a rischio per semafori a chiamata spesso guasti. Melita: “Ci vuole Protezione Civile”

Nonostante siano stati installati i semafori a chiamata lungo il viale della Libertà, fronte Cittadella Fieristica, vale poco se poi gli stessi impianti non funzionano. Eppure quella zona è molto frequentata per consuetudine da tantissimi cittadini, soprattutto durante il periodo estivo, per trascorrere pomeriggi e serate alla passeggiata a mare. Sarebbe opportuno garantire un presidio di sorveglianza durante le ore serali che, vista la scarsità di organico in servizio nel Corpo di Polizia Municipale, potrebbe eventualmente coinvolgere le associazioni di protezione civile.

In prospettiva del tradizionale agosto messinese che si svolgerĂ  in Fiera, il consigliere della IV circoscrizione Francesco Melita ha invitato l’Amministrazione e i dipartimenti competenti ad intervenire sulle zone interessate per garantire la sicurezza e la fruizione degli spazi. “Oltre alla realizzazione di piccoli interventi di manutenzione, pulizia, e scerbatura, – dichiara Melita – la viabilitĂ  nel tratto di Viale della LibertĂ  compreso tra la Fontana del Nettuno e il Viale Giostra, è quello che maggiormente necessita di essere attenzionato. Sebbene siano stati realizzati i lavori di messa in sicurezza della rete tranviaria, molti dei semafori a chiamata non risultano essere funzionanti”.

Tanti sono i pedoni che attraversano quel tratto di strada, soggetto allo stesso tempo al traffico veicolare derivante dall’esodo e dal controesodo estivo (da e verso gli imbarchi della Rada San Francesco). “Data l’affluenza – propone Melita – si potrebbe sfruttare parte dell’area ex-gasometro come parcheggio, gratuitamente in via sperimentale per il mese di agosto.

Condividi




Change privacy settings