Assunzioni Atm: 60 autisti in arrivo. I sindacati: “Ha prevalso il buon senso”

L’amministrazione De Luca fa un passo indietro sul tema assunzioni Atm, decidendo così di dare il via libera per assumere 60 nuovi autisti. Non può che festeggiare il sindacato confederale dei trasporti (costituito da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti) che sin dall’inizio si è battuto contro il blocco delle assunzioni all’Atm, decidendo conseguentemente di sospendere tutte le operazioni di sciopero.

Ha prevalso il buon senso – si legge in una nota a firma di Enzo SgrĂł, Letterio D’Amico e Michele Barresi, rispettivamente segretari di Filt, Fit e Uiltrasporti – la cittĂ  e l’Atm stavano subendo giĂ  da settimane una pericolosa quanto inutile fase di stallo che nessuno voleva. Eravamo certi che approfondendo nei numeri la situazione del servizio e delle piante organiche sarebbe stato chiaro anche al sindaco che la via obbligata era proseguire in questa fase nelle assunzioni interinali, fermo restando la necessitĂ  della stabilizzazione del lavoro precario e del bando pubblico. In quest’ottica accogliamo lo sblocco delle assunzioni di 60 autisti (anzichĂ© 75) per la durata di 8 mesi (e non 12).

Auspichiamo si apra una fase di confronto che aiuti tutti a riprendere quel percorso virtuoso che da anni l’azienda ha intrapreso. Abbiamo da subito chiesto che venissero salvaguardate le professionalitĂ  acquisite dei 44 autisti giĂ  in servizio, una richiesta questa che è stata accolta dall’amministrazione e ne siamo soddisfatti. In merito alle riqualificazioni del personale interno per reperire nuovi autisti, da anni siamo disponibili a operazioni del genere: per questo nelle scorse settimane abbiamo sollecitato il sindaco e l’assessore al ramo ad un confronto che, purtroppo, non è stato ad oggi accettato.

Condividi




Change privacy settings