I sindacati incontrano Cardile ma auspicano un faccia a faccia con De Luca

Nell’attesa del primo cittadino i sindacati bussano alla porta del Consiglio. Ieri pomeriggio si è tenuto un incontro tra i segretari generali di Cgil Cisl Uil Messina Giovanni Mastroeni, Tonino Genovese, Ivan Tripodi e il presidente del Consiglio comunale Claudio Cardile. “E’ stata un’importante occasione – evidenziano i segretari di CGIL CISL UIL – per avviare un confronto con il Consiglio che riveste un ruolo fondamentale e insostituibile nelle scelte amministrative ed entrare nel  merito delle tematiche occupazionali e sociali della cittĂ ”.

Un faccia a faccia indispensabile alla luce soprattutto delle ultime mosse della Giunta da poco insediata che preoccupano e non poco i rappresentati dei lavoratori. Quest’ultimi infatti avevano giĂ  tentato di intavolare un dialogo con Cateno De Luca, ma alla richiesta d’incontro tra le parti il sindaco aveva risposto con un poco velato due di picche: “Ringraziamo il presidente Cardile per la sensibilitĂ  e la tempestività  con cui ha accettato di incontrarsi con il sindacato confederale.  Purtroppo altrettanto non possiamo dire per il sindaco per un incontro richiesto lo scorso 29 giugno”, sottolineano Mastroeni, Genovese e Tripodi che aggiungono: “Ribadiamo l’urgenza dell’incontro con il sindaco prima che si assumano decisioni con ricadute negative per i lavoratori delle tre societĂ  Atm, Messina Servizi, Amam e i servizi che le stesse erogano alla collettività”.

Il sindacato confederale ha avviato un quadro di assemblee con i lavoratori sui temi contenuti nella delibera di giunta comunale del 29  giugno sulle tre società che il sindacato ritiene non positiva.

Condividi




Change privacy settings