Concerto Vasco, buon lavoro delle autoritĂ  nella lotta a spaccio, contraffazione e abusivismo

Grande prova di efficienza fornita dalle autoritĂ  chiamate a vegliare sul sicuro svolgimento dell’atteso concerto di Vasco Rossi, andato in scena allo stadio comunale “Franco Scoglio”. Un gran successo dal punto di vista della gestione dell’Ordine Pubblico, figlio della perfetta sinergia tra Prefettura, Questura, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, nonchè Polizia Locale e Polizia Metropolitana, Vigili del Fuoco, Servizio emergenza 118, Azienda Trasporti Municipalizzata e societĂ  organizzatrice dell’appuntamento musicale.

Già nei giorni precedenti l’evento, sono state poste in essere azioni preventive volte a monitorare e analizzare i flussi dei numerosissimi spettatori, circa 40.000, che hanno raggiunto la città con mezzi propri e con più di 60 autobus. Complessivamente sono scesi in campo oltre 300 appartenenti alle Forze dell’Ordine attivi su più fronti a tutela della legalità. Sono stati predisposti specifici servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dell’ambulantato e dei posteggiatori abusivi. Pattuglie della Polizia Stradale hanno monitorato e regolato gli snodi nevralgici per l’afflusso in città dei numerosissimi fans in arrivo e pattuglie della Polizia Locale hanno regimentato il flusso del traffico cittadino impedendo intasamenti alla viabilità.

L’attivitĂ  di controllo ha portato a diversi sequestri di sostanza stupefacente del tipo hashish, marijuana e cocaina; inoltre sono state ritirate patenti, sequestrate autovetture, ed emessi elevati verbali per violazione al Codice della Strada. La Guardia di Finanza ha, inoltre, denunciato 22 persone per possesso di materiale contraffatto e ricettazione e segnalato diversi casi di commercio abusivo e violazione al codice del consumo.

Condividi




Change privacy settings