Bramanti da zona Gazzi risanerĂ  cittĂ : “Dalle porte chiuse in faccia si impara. In 100 giorni ci concentreremo su Rione Taormina e Fondo Fucile”

“Dal I Quartiere dove sono stati presi molti voti per il Centrodestra, parliamo dei seggi al Consiglio di Vaccarino e Cucè alla presidenza, partirĂ  la riqualificazione. Rione Taormina e Fondo Fucile vedranno il risanamento nei primi 100 giorni inizierĂ  questa operazione. Siamo ad una incollatura stiamo per raggiungere il traguardo. A nome del professore ringrazio tutti i consiglieri eletti e anche quello non eletti. Tornate ad essere messaggeri del professore.

Il riconfermato al Consiglio Comunale Benedetto Vaccarino: “Bramanti ha avuto l’onore di avere il Presidente del Parlamento europeo Tajani, Musumeci lo loda con la sua scelta di candidarlo. Pensate a quanto conti e quanta stima riesce a catalizza. Questo fa presagire quanti fondi arriveranno per Messina. Il professore non ha mai ricevuto avvisi di garanzia e tutto quello che ha conquistato finora è stato per la cittĂ  di Messina, per la sanitĂ . Pensate a quante persone ha guarito nel campo della riabilitazione neurologica”. E in questo frangente incalza Santalco: “Questo territorio ha bisogno di essere rialzato proprio come una malata e chi meglio di uno specialista che guida un Irccs, eccellenza in Italia e all’Estero”.

Lino Cuce da rinfrancato presidente del III MunicipalitĂ : “Ringrazio tutti per avermi dato la fiducia dell’eletto con il numero maggiore di voti di altri. Non si dicono le bugie Cateno De Luca, dette per tutta la campagna elettorale. I Quartieri non si possono annullare per legge Numero 11 del 2015, si potrebbero portare a due ma non si avrebbero consiglieri sufficienti. Le societĂ  partecipate non si possono chiudere. Bramanti fa quel che dichiara. Avrebbe potuto ancora organizzare e sviluppare il Centro Neurolesi, dedicarsi completamente a questo ed i suoi pazienti ma sceglia di voler fare qualcosa di grosso per il suo comune. Ricordiamoci l’ospedale Piemonte che era morto. È diventato una perla”.

Carlo MazzĂš sarĂ  un riferimento dell’Amministrazione Bramanti, giĂ  assessore ed esperto del diritto costituzionale. Mario Ceraolo esperto nell’antimafia e nell’Antiracket. Pino Falzea componente del CRU metterĂ  le mani nella Variante e si batterĂ  per la Zes. Rosaria Maira operatrice della Polizia stradale sarĂ  ai Servizi Sociali. Simona Contestabile ha una grande abnegazione e conosce bene la macchina burocratica. Giusy Marabello oltre ad essere un avvocato accreditato a Messina lo è in tutta la Sicilia per le cause di lavoro e ha prestato consulenza anche per la Camera dei deputati.

Infine dopo la squadra il protagonista, Bramanti che racconta di come si possa compiere tanta strada, pur avendo incassato delle porte chiuse in faccia anche all’epoca in cui stava perseguendo il suo piĂš rilevante sogno: costruire da zero e gestire il suo istituto di ricerca e portare un miglioramento della qualitĂ  delle condizioni di vita a chi ha subito ictus e altre patologie del sistema nervoso. Bramanti avverte la popolazione di soffrire della sindrome generale dell’adattamento come tutti i medici e questo gli permetterĂ  di stare a contatto con chiunque ed avere non solo la volontĂ  forzata di chi ha ottenuto un ruolo istituzionale per nomina e a volte non per meriti bensĂŹ quella che riconosce i meriti e fa andare avanti la valenza delle risorse umane come un impegno sociale e di responsabilitĂ .

Condividi




Change privacy settings