Mistretta, denunciato titolare di un’azienda zootecnica

Deferito in stato di libertĂ  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti (ME), un 29enne mistrettese, rappresentante legale di un azienda zootecnica impegnata nella produzione e commercio di prodotti lattiero-caseari.

L’uomo è stato ritenuto responsabile di aver realizzato, senza alcuna autorizzazione, un deposito incontrollato di deiezioni animali, dell’estensione di circa 500 mq e dello smaltimento illecito delle stesse nella sottostante vallata soggetta a vincolo paesaggistico. I reati contestati vanno dalla “distruzione e deturpamento di bellezze naturali” al “deposito incontrollato di rifiuti” oltre alle sanzioni amministrative per la “mancata rintracciabilitĂ  degli alimenti” e per il loro “cattivo stato di conservazione” in violazione di norme e regolamenti comunitari.

L’operazione, che rientra nella piĂą ampia attivitĂ  di contrasto del caporalato,  è stata condotta dai carabinieri di Mistretta, unitamente ai colleghi del N.O.E. e N.A.S. di Catania, del Reparto Tutela Agroalimentare e del N.I.L. di Messina.

L’indagine ha portato inoltre al sequestro amministrativo di circa sei quintali di prodotti lattiero-caseari per la mancata rintracciabilitĂ  del prodotto mentre altri sei quintali, posti sotto sequestro sanitario cautelativo poichĂ© in cattivo stato di conservazione. L’area interessata è stata debitamente sottoposta a sequestro preventivo da parte dei militari dell’Arma.

Condividi