MiccichĂ© agli attracchi di Tremestieri: “Mancano ancora autorizzazioni per estenderli? Cordaro accelererĂ  iter”

“Come possono mancare ancora i lasciapassare per avviare un cantiere così necessario e rilevante come la piattaforma logistica di Tremestieri? Farò di tutto perché l’assessore al Territorio si interfacci con chi di dovere per rimuovere gli ultimi impedimenti burocratici. Se c’è già un progetto esecutivo pronto e finanziato, non vedo perché far perdere ancora tempo prezioso a questa città di mare che potrebbe vivere di mare”. Questo il commento del Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Micciché oggi, durante un sopralluogo agli approdi di Tremestieri, accompagnato dal commissario dell’Autorità Portuale Antonio De Simone insieme al dirigente Ettore Gentile e al Comandante della Capitaneria di Porto Nazzareno Laganà. Ma quali sono questi insormontabili, o considerati presunti tali finora, ostacoli per gli enti competenti? Il Genio Civile di Messina ha dato il suo ultimo lasciapassare dopo il ricorso di Palazzo Zanca.

L’assessore regionale al ramo Salvatore Cordaro sarĂ  impegnato dal Presidente MiccichĂ©, nonchĂ© segretario regionale di Forza Italia, a superare gli ultimi intoppi alle due ultime autorizzazioni per il massimo dragaggio per la caratterizzazione della sabbia e la bonifica bellica. Da notare che dell’attuale autorizzazione a dragare 60mila metri cubi ne sono stati rimossi ancora solo 12mila.

“Abbiamo chiesto ed ottenuto l’impegno verbale – dice Fast Confsal – per un vertice con Cordaro per permettere di risolvere l’incubo degli insabbiamenti degli attuali attracchi emergenziali, dare il via definitivo per l’avvio dell’ampliamento del Porto di Tremestieri, di cui la Fast ha giĂ  depositato per tutto ciò richiesta d’incontro al Prefetto di Messina”.

Condividi