EleMe, nessuna Maratona per presidenti e scrutatori: arriva la direttiva Grasso

Non sarà la panacea di tutti i mali, ma almeno il rischio “sfacchinata” è stato mitigato. L’assessore regionale agli Enti Locali, Bernadette Grasso, ha firmato una direttiva che accoglie in buona parte le richieste dei presidenti di seggio, che lamentavano il rischio di un vero e proprio tour de force in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno. Insediamento dei seggi previsto alle 6 del giorno delle elezioni, spoglio a seguire subito dopo le 23, questo secondo quanto aveva deciso il Governo Crocetta con i presidenti di seggio sul piede di guerra, dovendo fare i conti con una vera e propria Maratona elettorale.

Lo stesso assessore Grasso aveva evidenziato come la norma non fosse superabile in così poco tempo, ma oggi è arrivata la notizia che in molti aspettavano. Secondo la nuova direttiva, il seggio verrĂ  insediato alle 16 del giorno precedente, vale a dire sabato 9 giugno. Qui si potranno eseguire tutte le operazioni di rito, vale a dire l’affissione dei listoni elettorali, il conteggio delle schede e la suddivisione dei ruoli per ogni singolo scrutatore. Alle 7 di domenica 10 giugno seggi aperti fino alle 23 e spoglio che inizierĂ  subito dopo, sempre che il presidente non reputi che non ci siano le condizioni per poter proseguire ad oltranza. A quel punto, alle 3 lo spoglio si fermerĂ  per poi riprendere alle 9 del giorno successivo. “Consapevole delle difficoltĂ  e dei disagi che la concentrazione delle votazioni in una sola giornata comporta, sia agli operatori dei seggi che agli elettori, ho ritenuto opportuno diramare una direttiva rivolta ai Comuni per ottimizzare e velocizzare le operazioni”.

Lo dichiara, in una nota, l’assessore Bernardette Grasso: “In armonia con le disposizioni nazionali, grazie agli approfondimenti fatti sulle vigenti procedure – continua – abbiamo messo in atto degli accorgimenti che certamente scongiureranno le code ai seggi elettorali e miglioreranno l’efficienza delle strutture preposte allo svolgimento delle elezioni amministrative di giugno 2018”.

 

 

Condividi