EleMe, nuova frecciata di Lo Monte all’UniversitĂ : “Imparziale? ha espresso due deputati in dieci mesi”

Nuovo affondo di Carmelo Lo Monte nei confronti dei vertici dell’Università. Il Rettore, Salvatore Cuzzocrea, ha spiegato come l’Ateneo debba restare imparziale davanti agli imminenti appuntamenti elettorali, ma per il deputato nazionale della Lega, la storia recente dice il contrario.  “Il Rettore dell’Università, Salvatore Cuzzocrea, non smentisce quanto già dichiarato dal professore Saitta prima e dall’ex Rettore Navarra poi. Il Magnifico dichiara che l’Ateneo non è portatore di alcun colore politico, salvo poi annunciare di aver votato alle elezioni l’attuale Governatore della Regione Sicilia, Nello Musumeci, e il deputato regionale, nonché ex direttore generale dell’Università, Franco De Domenico. Nonostante quindi, occorre ribadirlo, l’Università di Messina non si occupi di politica, ha, nel giro di dieci mesi, espresso un deputato regionale e un deputato nazionale, rispettivamente ex direttore generale e Rettore dell’Ateneo, ma anche un candidato a sindaco, a sua volta ex pro rettore. Inoltre nella giornata di ieri, tramite l’attuale rettore, dichiara di aver votato per chi è adesso al potere, ovvero il Governatore Musumeci. Chissà cosa sarebbe potuto accadere se l’Università si fosse occupata di politica (ministri, parlamentari europei, alti commissari alle Nazioni Unite?)”.

Lo Monte poi aggiunge: “Non sfugge a chi scrive e men che meno a chi legge che si è di fronte ad una contraddizione macroscopica. Il Rettore Cuzzocrea, dichiarando oggi il proprio voto alle regionali nei confronti di Musumeci vuol far valere un credito politico nei confronti del governo regionale stesso, nonostante due deputati, regionale uno e nazionale l’altro, siano diretta emanazione del potere universitario. Stupisce inoltre la lungimiranza politica del Rettore Cuzzocrea, che è riuscito a cogliere per tempo il trend elettorale, rivelandosi sostenitore del vincente di turno, Musumeci e De Domenico alle regionali, chissà magari anche Navarra alle nazionali.  A questo punto non mi stupirei qualora si  attendesse la formazione ufficiale del Governo perché trapeli la notizia, tramite dichiarazione impettita ovviamente, che il Rettore dell’Università di Messina, priva di alcun colore politico, abbia votato per Luigi Di Maio, o chissà ancora magari per la Lega, magari per me. In questo caso lo anticipo ringraziandolo pubblicamente, qualora fosse stato così (ho la certezza abbia votato per Navarra). Il carro del vincitore è sempre affollato.  Piuttosto, è di gran lunga più utile che il prof. Cuzzocrea, nell’esercizio delle sue funzioni, presti attenzione a situazioni potenzialmente poco trasparenti. Mi riferisco a tutti i professori, schierati in prima persona per le amministrative, che continueranno a svolgere non solo attività didattica ma anche d’esame proprio in questi giorni, a ridosso delle amministrative e con un forte potere persuasivo nei confronti dei propri studenti esaminandi. L’auspicio è che il Rettore valuti quali sono gli strumenti più opportuni per evitare qualsivoglia forma, finanche meramente potenziale, di coartazione del pensiero degli studenti, assolvendo a pieno alle sue funzioni ed esercitando correttamente il potere attribuitogli”.

Condividi