Porto Tremestieri riscuote consenso del Genio Civile Opere Marittime. De Cola: “Zitto chi ha gufato”

Il Genio Civile Opere Marittime di Palermo ha rilasciato il parere favorevole inerente il progetto esecutivo del nuovo porto di Tremestieri. In questo modo il 90% delle opere da costruire viene sbloccato. L’ok dell’organo competente era fondamentale ed è stato sollecitato fino a ieri dal sindacato Fast Confsal che, insieme a Ugl mare, lo scorso 3 maggio, ha incontrato il candidato a sindaco del Centrodestra Dino Bramanti, lo scorso sabato, il candidato a sindaco dei 5 Stelle Gaetano Sciacca e domani mattina alle 11 incontrerà quello del Centrosinistra Antonio Saitta. Quelli che già hanno compiuto il sopralluogo hanno dato la loro parola per la costituzione dell’Autorità portuale dello Stretto, per l’inserimento della clausola sociale dei lavoratori nei prossimi bandi per il cambio appalto e per gli interventi a Tremestieri. “Una gran bella notizia quella della conferma di fattibilità progettuale – ribadisce la Fast Confsal con Di Mento – nella quale certamente c’è il nostro contributo”.

“Una ‘notizia’ che forse dovrebbe essere scontata – avvisa sarcastico l’assessore all’Urbanistica Sergio De Cola – ma che invece si tramuta in ‘notizia’ e va fatta sapere ai tanti che hanno gufato e continuano a farlo contro le azioni che l’Amministrazione è riuscita ad effettuare nell’esclusivo interesse della città: l’impresa può quindi proseguire il lavoro già avviato”.

Si sono verificate resistenze superflue che hanno solo provocato un inutile ritardo alla realizzazione di una delle opere più importanti nella storia moderna della città. I fatti reali e la competenza hanno, anche in questa occasione, avuto la meglio su questi disguidi, interpreta De Cola.

“Il benestare sarebbe dovuto arrivare da alcuni mesi ma le ipotesi (fantasiose) avanzate da uno degli uffici che doveva esprimere parere, di prevedere una riclassificazione sismica dell’intera opera, ha fatto perdere inutilmente quasi due mesi – argomenta -. Comunque un ringraziamento all’ing. Donato Carlea, Provveditore ai Lavori Pubblici per la Calabria e la Sicilia per la sua capacità di guardare sempre all’interesse Pubblico. Un augurio di “Buon Lavoro” va all’impresa a cui continuiamo a chiedere il suo migliore impegno”.

Condividi