Giardini, tre sub catanesi stangati da guardia costiera e carabinieri

I carabinieri di Taormina, con l’ausilio della Guardia costiera di Giardini Naxos, nell’ambito dei servizi di mirati servizi coordinati volti a prevenire l’illecita pesca della fauna marina in via di ripopolazione, nello specchio d’acqua antistante il locale porto hanno proceduto al controllo via mare e via terra di tre soggetti, originari della provincia di Catania,  sorpresi in mare ad effettuare la pesca subacquea, in violazione della vigente normativa in materia di pesca ed acquacoltura. I tre erano in possesso di svariate ceste di cordura contenenti pescato di vario tipo.

Nella circostanza i tre uomini venivano accompagnati presso gli uffici della Locomare di Giardini Naxos e veniva loro sequestrata l’attrezzatura per la pesca subacquea provvedendo contestualmente a restituire quanto rinvenuto al mare per la ripopolazione della fauna marina.

Ad ognuno dei tre soggetti è stata contestata una sanzione amministrativa di 4mila euro cadauno.

Condividi