Presidenze IV e V Circoscrizione, per il centrodestra la fumata è nera

La fumata di ieri è stata nera, anzi, nerissima. Il centrodestra non riesce a trovare la quadra sulle presidenze della IV e v Circoscrizione e più passa il tempo, più aumenta il rischio di una scissione. Due giorni fa, i comunicati di Francesco Armone e Ivan Cutè, pronti a correre per le presidenze in quota Diventerà Bellissima e gruppo Germanà, fughe in avanti che però non sono piaciute all’area Genovese, che da sempre contesta la forza di queste candidature,m soprattutto se confrontate con la concorrenza, vedi Dino Smedile (centrosinistra) e Renato Coletta (Movimento 5 Stelle ) al IV oppure Franco Laimo (centrosinistra) e Ciccio Mucciardi (Rete di Comitati).

Le alternative sono ben note, Alessio Mancuso al IV e Paolo Barbera al V, entrambi consiglieri uscenti. Ieri sera la riunione di coalizione in cui non si sono fatti sostanziali passi in avanti, dal canto loro Diventerà Bellissima e il gruppo Germanà reclamano il loro spazio, altrimenti si andrebbe ad un vero e proprio monopolio dell’area Genovese per le presidenze circoscrizionali, che però potrebbe incidere in negativo pure nelle corse verso il Consiglio comunale e il sindaco. Dall’altra parte, però, i genovesiani si fanno forti dei loro numeri in termini elettorali e di qualche candidato “prestato” nelle liste della coalizione.

Un braccio di ferro che ormai va avanti da diverse, troppe settimane, una bomba che non è stata disinnescata per tempo e che adesso rischia di esplodere in mano alla coalizione. Questa mattina gli esponenti di Forza Italia si sono riuniti, le posizioni sono rimaste invariate e quindi anche la soluzione, che sembrava remota appena pochi giorni fa, di candidature separate e contrapposte sta prendendo sempre più corpo. Domani potrebbe essere la giornata decisiva, l’assessore regionale alla Sanità, Ruggiero Razza sarà in città per una manifestazione a sostegno di Dino Bramanti, cercherà di fare paciere e di ricomporre i pezzi di un puzzle che al momento sembra irrimediabilmente compromesso.

Condividi