Lavoratori e Management congedano MessinAmbiente. Cisl, Uil e Fiadel: “Scommessa sarà voltare pagina”

I due “giorni di autografi”, fissati per oggi e domani, si protrarranno senz’altro fino all’ultimo giorno utile del mese, escludendo domenica 29 aprile. I 389 LAVORATORI di MessinAmbiente, oggi attorno ad un tavolo e non uno qualunque bensì quello della sala Giunta di Palazzo Zanca, stanno fremendo per portare a casa il contratto che li blinda alla MessinaServizi mediante il famoso transito alla Srr. A supervisionare le procedure tutte le parti sociali che hanno combattuto per tutelare il posto di lavoro alle quasi 500 unità, con le giuste condizioni e vincoli sindacali.

Con le prime firme apposte oggi dai lavoratori di MessinaAmbiente, alla presenza del sindaco Renato Accorinti si completerĂ  in queste ore un percorso difficile e costellato da troppi errori – dichiarano FIT Cis,l Uiltrasporti e Fiadel– ed il transito alla nuova societĂ  MessinaServizi Bene Comune avverrĂ  come previsto e, come sempre dichiarato da queste Organizzazioni, secondo le norme di legge e per tutti i dipendenti a massima tutela di tutta l’occupazione e dei diritti acquisiti2.

“Ci sarĂ  tempo per sanare errori fatti durante il tragitto per peccato di presunzione e arroganza di parte del sindacato – continuano Cisl, Uil e Fiadel – oggi apriamo un’era nuova della MessinaServizi, societĂ  interamente pubblica che auspichiamo dia da subito le giuste risposte in termini di servizio alla cittadinanza che oggi non ha la qualitĂ  ed il livello adeguato se rapportato alle tariffe che paga profumatamente. Nasce la Messina Servizi oggi garantendo al tempo stesso stabilitĂ  a tutti i lavoratori ma la scommessa per Messina – sarĂ  dimostrare di saper voltare pagina con le gestioni fallimentari degli anni precedenti”.

Condividi




Change privacy settings