No ai negozi aperti nei festivi, il 25 aprile sarĂ  di nuovo sciopero a piazza Cairoli

I settori del commercio, della grande distribuzione e della distribuzione cooperativa vogliono garantito il diritto al riposo festivo ed è per questo che le lavoratrici e ai lavoratori il 25 aprile tornano a protestare fortemente. Domani un nuovo sciopero indetto unitariamente dalle categorie del settore in Sicilia dopo quello di Pasquetta e gli altri in programma l’1 maggio e il 2 giugno. A Messina la Filcams-Cgil ha organizzato un presidio con volantinaggio a piazza Cairoli alle 10.

“La deregulation delle aperture domenicali e festive – evidenzia il segretario generale della Filcams di Messina Francesco Lucchesi – non ha prodotto né l’aumento dei consumi né l’aumento dell’occupazione”. I sindacati hanno denunciato come la liberalizzazione inizialmente invocata quale rimedio alla crisi dei consumi ha soltanto prodotto effetti negativi sui temi dell’organizzazione del lavoro con un peggioramento del condizioni di lavoro degli addetti del settore in nome del profitto. “La nostra protesta continua – sottolinea Lucchesi – e auspichiamo un intervento normativo che accolga le richieste del sindacato, dei lavoratori, regolamentando per legge le chiusure nei festivi assicurando a tutti gli addetti del settore un giusto diritto”.

Condividi