Network europeo “Arrival Cities”, Messina a Bruxelles con Accorinti e Santisi

Il sindaco, Renato Accorinti e l’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi, oggi, martedì 24, hanno preso parte, a Bruxelles, alla Conferenza finale del network europeo di “Arrival Cities” finanziato dalla Comunità Europea all’interno del grande programma URBACT che lega le diverse città europee su temi che rendono le città più intelligenti, multiculturali e inclusive. L’assessore Santisi, insieme ai coordinatori locali delle città di Vanta, Salonicco, Dresda e Amadora, ha presentato il Piano di Azione Locale Integrato, costruito insieme al gruppo di supporto coordinato da Giacomo Villari, che traccia le linee operative dell’accoglienza e integrazione nella nostra città. L’intervento ha ricevuto l’interesse dei partner per la sottolineatura della necessità di superare le logiche assistenziali a vantaggio di interventi di accompagnamento all’autonomia e all’emancipazione. Le altre città hanno avuto modo di presentare le buone prassi dei loro territori, contenuti nei piani, attraverso la descrizione di progetti specifici rivolti all’accesso al mercato del lavoro, ai servizi sociosanitari, alla conoscenza e alla formazione. A seguire, la tavola rotonda tra i politici rappresentanti le città del network. Insieme al sindaco Accorinti, il presidente del consiglio di Patrasso, la vicepresidente della regione francese della Val de Marne, rappresentanti dei comuni di Odenburg, Riga e Roquetas del Mar.

Appassionato l’intervento del sindaco della nostra città, centrato sulla storia dei flussi migratori, sull’accoglienza come diritto e come dovere per le comunità d’arrivo e sul contrasto al pregiudizio e all’intolleranza. Tutti i rappresentanti politici hanno condiviso criticità comuni, in tema di integrazione economica, contrasto al pregiudizio, disinteresse di una parte dell’Europa, ma anche visioni comuni rivolte all’inclusione, alla coesione, al rispetto e al riconoscimento della reciprocità. “Si tratta di una esperienza importante che ha portato la città di Messina nel dibattito europeo sui flussi migratori, – dichiara l’assessore Nina Santisi – è un incoraggiamento importante per i funzionari comunali ad investire nella programmazione europea, perché far parte di un network europeo come ‘Arrival Cities’, significa costruire relazioni ed avere accesso a importanti opportunità di studi, ricerche e finanziamenti”.

 

Condividi