“Interventi sull’asse viario di Giammoro non sufficienti”, consigliere di Pace del Mela all’attacco

Tra discariche abusive sparse ovunque e strade completamente dissestate. In poche parole un tratto abbandonato a sĂ©. Siamo nella zona industriale di Giammoro, dove nei giorni scorsi si sono conclusi i lavori di manutenzione dell’Irsap sul noto asse viario, dei “lavori tampone che non rendono totalmente sicura l’arteria stradale”, come tiene a precisare a seguito di un apposito sopralluogo Angela Musumeci in Bianchetti, consigliera comunale di Pace del Mela. Ma andiamo per ordine, partendo dall’aspetto strade dissestate.

Dicevamo che, riprendendo le parole della consigliera comunale, il tratto in questione si presenta ancora parzialmente insicuro, un qualcosa di quasi grottesco se si pensa che sono stati stanziati oltre due milioni e mezzo di euro per la messa in sicurezza dell’intera arteria stradale: “Attendiamo da un anno l’appalto dei lavori per un importo di 2 milioni e 600 mila euro per la messa in sicurezza della strada, che per immotivati cavilli burocratici ancora non vengono avviati a danno delle imprese e della collettività”, spiega Musumeci in Bianchetti. Insomma, i fondi sembrerebbero essere stati stanziati da diverso tempo, tuttavia un qualche impasse burocratico ad oggi ha paralizzato l’inizio dei lavori di rifacimento dell’asse viario.

Passiamo adesso al capitolo rifiuti. Sono numerose le discariche abusive individuate dalla consigliera comunale, preoccupata per le annesse ripercussioni negative che ciò comporta per l’intera collettivitĂ : “La situazione è altamente preoccupante e va oltre i limiti della decenza, della vivibilitĂ  e del decoro”. Inutili sembrerebbero essere stati i tentativi di bonifica da parte dell’Irsap, poichĂ© la situazione sembrerebbe essere talmente grave da richiedere degli interventi ben piĂą radicali: “Bisogna provvedere alla rimozione di tutti i rifiuti abbandonati”, prosegue Musumeci in Bianchetti che poi lancia un appello ai comuni interessati e all’Asp di Messina ad intervenire: “In assenza di tale intervento da parte dell’Irsap dovrebbero essere i comuni a dover intervenire. Con l’approssimarsi della stagione estiva quella zona può essere mira di piromani, come avvenuto in passato, e la combustione di rifiuti è altamente dannosa per la salute pubblica. Faccio appello anche all’ASP di Messina affinchĂ© intervenga all’interno delle proprie competenze”.

Inoltre, la consigliera comunale chiede con urgenza che vengano installate delle telecamere di videosorveglianza, così da poter stanare gli incivili che di volta in volta abbandonano i rifiuti sulla strada: “Nella zona bisogna urgentemente installare un sistema di videosorveglianza anche per individuare tutti gli incivili che quotidianamente abbandono i rifiuti”, spiega Musumeci in Bianchetti, che infine aggiunge: “Sollecito infine la cittĂ  metropolitana di Messina a mettere in atto tutta l’istruttoria amministrativa per la realizzazione dei lavori all’interno del Patto per il Sud per ridare decoro e dignitĂ  ad una zona altamente penalizzata. Il territorio vuole fatti concreti e no proclami e annunci spot. Ognuno si prenda le proprie responsabilitĂ  ed intervenga urgentemente”.

Condividi




Change privacy settings