Elezioni Rsu, successo della Cgil nel pubblico impiego

Netta affermazione nelle Funzioni Centrali e nelle Funzioni locali. Fucile: «Un grande ringraziamento a tutti i candidati che si sono spesi in prima persona con onestà e impegno»

 Grande successo della Funzione Pubblica Cgil di Messina che consolida il primato nel settore del pubblico impiego (Funzioni Centrali, Sanità, Funzioni locali) in tutta la provincia. Altissima la partecipazione alla tre giornate di votazione (17, 18, 19 aprile), dato quest’ultimo che conferma l’apprezzamento dei lavoratori e la loro “sete” di rappresentanza. Quella appena conclusa è stata una tornata particolarmente attesa in considerazione del recente rinnovo dei contratti nazionali dopo circa dieci anni di blocco.

«La FP CGIL  – afferma il Segretario Francesco Fucile – ha ottenuto un primato netto nelle Funzioni locali, con il 36% dei consensi, e si attesta come primo sindacato anche nelle Funzioni centrali con una percentuale del 22%. Ottimo risultato anche in sanità». Per la prima volta, grazie al lavoro di un gruppo coeso e compatto, la Funzione pubblica è riuscita, in tutti i settori in cui si è votato, a dare risposte importanti alle numerose istanze dei lavoratori, riuscendo ad attestarsi quale prima organizzazione sindacale nella pubblica amministrazione del territorio provinciale.

«Questo risultato – ha evidenziato Fucile – è stato possibile per merito del lavoro di chi, scegliendo di candidarsi tra le file di un sindacato che con serietĂ , coerenza e passione, quotidianamente, affianca i lavoratori in un percorso fatto spesso di sacrifici e difficoltĂ , si è messo in gioco in prima persona. Il nostro piĂą sincero ringraziamento va a quanti, con impegno e generositĂ , ci hanno permesso di raggiungere questo straordinario traguardo».

La Funzione Pubblica, adesso piĂą che mai, sarĂ  al fianco di tutti i lavoratori e le lavoratrici per esigere nuovi diritti, per stabilizzare definitivamente i precari di tutte le amministrazioni e per consolidare i risultati delle battaglie sul rinnovo del Contratto collettivo di lavoro.

Condividi




Change privacy settings