Ritardi stipendi Atm, Bramanti: “Segnali da non sottovalutare”

“Guardo con preoccupazione quanto lamentano i sindacati a proposito del l’Atm. Da un lato i ritardi nel pagamento degli stipendi, che l’amministrazione comunale addebita a intoppi di tipo burocratico,dall’altro le richieste di chiarezza, avanzate anche da CapitaleMessinasulla reale situazione economica dell’Azienda trasporti, sulla regolaritĂ  dei versamenti contributivi, sulla mole di debiti accumulatinel corso degli anni”.

Il candidato sindaco del centrodestra, Dino Bramanti, interviene sulla polemica che ha riguardato l’azienda locale dei trasporti. C’è chi denuncia un ritardo nel pagamento degli stipendi dei lavoratori, un ritardo che lo stesso Bramanti commenta così:  “A ciò, infine, si deve aggiungere il fatto che
Messina rischia di continuare ad essere penalizzata quanto a rimborsich ilometrici rispetto alle aziende municipalizzate di trasporto pubblico
di Catania e Palermo. I passi avanti registrati in questi anni   sul fronte del serviziopubblico devono spingerci a continuare a restare vigili e a non
sottovalutare segnali che vanno in direzione opposta e che possonomi nare la serenitĂ  dei lavoratori. La futura amministrazione comunale
dovrà far quadrato con la deputazione regionale per scongiurare qualsiasi passo indietro. Nel frattempo è bene si faccia chiarezza sui
ritardi e sulla reale entitĂ  debitoria”.

Condividi