Porto di Tremestieri, la sabbia aumenta e manca l’autorizzazione per rimuoverla

Ennesima sciroccata ed ennesimo insabbiamento. Non c’è pace per il porto di Tremestieri che da ieri pomeriggio funziona a scartamento ridotto (i due scivoli sono utilizzabili in via alternata) a causa dell’aumento della sabbia accumulata ai bordi del molo di sopraflutto. Così è arrivata puntuale un’altra ordinanza della Capitaneria di porto.

La consegna dei lavori, avvenuta in pompa magna il 13 marzo scorso, non ha accelerato l’avvio degli interventi. Mancherebbero alcune autorizzazioni, in primis quella per il dragaggio, che consentirebbe di utilizzare le attuali invasature con una certa regolaritĂ .

In previsione di mareggiate e quindi di insabbiamenti, l’AutoritĂ  portuale aveva chiesto un’autorizzazione parziale da 60mila metri cubi per evitare i problemi, ma le richieste di gennaio e del 5 aprile scorso sarebbero finite nel dimenticatoio. Nessuna draga all’orizzonte, lo spettro dell’ennesima chiusura del porto è sempre piĂą concreto.

Tonino Demana

 

Condividi