Garante per l’Infanzia, ancora nessuna nomina. Barrile: “Ingiustificabile”

 “In riferimento alla mancata nomina del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, non ancora designato e per la scelta del quale sono state già presentate da tempo candidature da parte della società civile, ci si chiede quanto ancora tale ingiustificabile vacatio sia tollerabile”. A scriverlo e la presidente del Consiglio Comunale, Emilia Barrile, che scrive all’amministrazione comunale per sollecitare la scelta del Garante per l’Infanzia. Da tempo, infatti, le candidature sono già state messe all’attenzione delle autorità competenti, che però continuano a sciogliere le riserve.

La nota della Barrile prosegue: “Appare assolutamente superfluo sottolineare l’importanza di una scelta che assicurerebbe alla città la figura istituzionalmente delegata ad agire per tutelare e promuovere, con corretta continuità, i diritti delle persone di minore età, come disposto dalla legge n. 112 del 12 luglio 2011 che attribuisce all’Autorità numerose competenze ed azioni imprescindibili a tutela dei minori: ascolto e partecipazione, promozione e sensibilizzazione, collaborazione, elaborazione di proposte, pareri e raccomandazioni”.

Condividi