Risitano-Barrile, c’è un manifesto di troppo a Palazzo Zanca

Sarà una campagna elettorale tirata, aspra, vissuta sul filo del rasoio, questo ormai è chiaro. Emblematico quanto accaduto questa mattina a Palazzo Zanca, durante la seduta della commissione Servizi Sociali.

Ivana Risitano, consigliera comunale

L’esponente di Cambiamo Messina dal Basso, Ivana Risitano, ha fatto notare che nella bacheca nel corridoio di Palazzo Zanca era ancora attaccato il manifesto per l’incontro elettorale del movimento Leali-Progetto per Messina, guidato da Emilia Barrile, e che si è svolto al Salone delle Bandiere domenica scorsa.

“Capisco il clima elettorale – ha commentato la consigliera – ma la Barrile in fin dei conti, fino a quando resterà in piedi questo Consiglio, dovrà cercare di mantenere un atteggiamento super partes”.

Altri consiglieri hanno fatto notare che in quella bacheca diversi manifesti sono rimasti attaccati per giorni e giorni, anche di eventi organizzati da Cambiamo Messina dal Basso. La Risitano però ha ribadito: “L’evento in questione è un appuntamento elettorale, ci sono degli spazi destinati a questo genere di manifesti e la bacheca di Palazzo Zanca non lo è”. La Barrile non ha voluto replicare, mentre il manifesto della discordia è stato subito rimosso.

Condividi




Change privacy settings