Piano assunti Irccs, Trischitta: “Non ho mai contestato Dg Aliquò. Delucidatemi”

“Non ho mai parlato e contestato la legittimitĂ  delle assunzioni e dell’operato del dott. Angelo Aliquò”. Queste le parole del candidato a sindaco Pippo Trischitta che si limita ad evidenziarlo in riferimento alla nota della Uil, “come risulta da molte registrazioni video/audio, interviste e diversi post sulla mia pagina Facebook, riferendomi solo ed esclusivamente all’opportunitĂ , considerato il parere emesso in altra vicenda e da tempo in mio possesso, della sottoscrizione delle delibere di una parte delle assunzioni ad opera del Prof. Dino Bramanti, da mesi candidato a Sindaco, nel periodo pre-elettorale in cui sono state effettuate”.

“Questa difesa d’ufficio, palesemente pro Bramanti, mi lascia perplesso e mi spinge – considerandola come un anomalo invito nei miei confronti ad astenermi per il futuro e per garantire la serenitĂ  dei lavoratori e sgombrare il campo da qualsiasi dubbio – ad effettuare quale cittadino ulteriori approfondimenti e chiedere alla stessa Uil ed ai sigg. Calapai, Celona e Nunnari di dirmi se prima delle adozioni delle delibere, soprattutto del 29.01.2018, siano state eseguite ed adempiute le prescrizioni dettate, con circolare del 23.01.18, dall’Assessorato Regionale alla Salute – Dipartimento per la Pianificazione Strategica, ed, in particolare, se  in soli sei giorni :

1) siano state valorizzate le professionalitĂ  da tempo maturate e poste al servizio dell’Istituto in coerenza con i fabbisogni e le esigenze organizzative e funzionali;

2) nelle more dell’emanazione delle linee di indirizzo del Piano Triennale, si sia data attuazione alle disposizioni di cui all’art. 20 del D.Lgs 75/2017 nei limiti delle risorse finanziarie a disposizione e delle figure professionali giĂ  esistenti;

3) il Piano dei fabbisogni, adottato nell’anno 2017, sia stato rimodulato alla luce degli effetti delle disposizioni normative contenute nell’art. 20,  commi 1 e 2, del D.Lgs 75/2017, con particolare riferimento alla platea degli aventi diritto;

4) i destinatari della procedura di stabilizzazione diretta siano stati soggetti in servizio con contratto a tempo determinato successivamente alla data di entrata in vigore della legge 124/2015 e se, a tal proposito, sia stata effettuata una ricognizione in ordine alla platea di personale potenzialmente in possesso dei summenzionati requisiti;

5) sia stata inoltrata all’Assessorato la chiesta e dovuta tabella riepilogativa con il numero dei soggetti interessati alla procedura di stabilizzazione, distinti per requisiti di legge e per profilo professionale;

6) eventuali precari assunti con procedura concorsuale e stabilizzati dall’Irccs, fossero in servizio con contratto a tempo determinato presso lo stesso istituto dal 28.08.2015; possedessero un’anzianitĂ  di servizio di almeno tre anni al 31 dicembre 2017 considerando gli ultimi otto anni; se fossero stati reclutati attraverso una procedura concorsuale, o in esito ad una valutazione comparativa, conclusa con una graduatoria finale di merito in riferimento alle esperienze professionali ed ai requisiti richiesti per il ruolo da ricoprire; se sia stata adottata una delibera con cui sia stata avviata la procedura assicurando prioritĂ  all’area dell’emergenza/urgenza, sia stato determinato il numero delle unitĂ  di personale da reclutare, dimostrata la sostenibilitĂ  economico-finanziaria indicando la copertura economica, stabiliti criteri trasparenti per la graduatoria considerando anche i requisiti di anzianitĂ  e, soprattutto, siano stati stabiliti modalitĂ  e tempi sia per la presentazione delle istanze da parte dei soggetti interessati e sia per la conclusione della procedura;

7) per  eventuali precari assunti senza procedura concorsuale sia stata adottata una delibera con la quale, in coerenza con il piano aziendale dei fabbisogni, sia stato disposto l’avvio delle procedure relative alle esigenze organizzative e funzionali dell’azienda, dimostrata la sostenibilitĂ  economica finanziaria, stabiliti criteri trasparenti per l’assegnazione dei punteggi e, soprattutto, si siano stabiliti modalitĂ  e tempi sia per la presentazione delle istanze da parte dei soggetti interessati, per la conclusione della procedura di reclutamento, per lo svolgimento del concorso e per la conclusione della procedura di reclutamento;

8) le assunzioni a tempo indeterminato comportino risparmi della spesa sostenuta per il tempo determinato.

Trischitta conclude dicendo che “certamente, il sindacato Uil potrĂ  fornirgli immediatamente le risposte a queste richieste ed il dott. Angelo Aliquò, a cui la presente richiesta sarĂ  inoltrata a mezzo pec, potrĂ  consegnargli anche la relativa documentazione”.

 

Condividi