Aiuole villaggio Paradiso e Piazza Dominici, Comitato spontaneo: Noi puliamo ma Comune stenta a curare aree verdi

Ecco uno di quei casi ordinari o straordinari, a seconda di quale lato lo si voglia guardare, in cui la popolazione si sostituisce all’attuale gestione di Palazzo Zanca anche per una quotidiana o settimanale o mensile scerbatura degli spazi “ispirati alla natura”. Grazie ad una iniziativa del tutto spontanea, un comitato di cittadini, organizzato dagli artigiani e commercianti della zona di via Vecchia Paradiso, hanno pulito sabato 17 in un paio d’ore pomeridiane, le aiuole della Piazza Dominici e quelle di fronte al tabacchino ed accanto al bar Platano. Si ringraziano personalmente i partecipanti che malgrado la pioggia ed il freddo, hanno portato a termine la loro missione.

Con questo gesto i volontari hanno inteso “dare un forte segnale all’Amministrazione che – fanno sapere attraverso una nota – stenta a prendersi cura delle aree verdi, nonostante le incessanti richieste dei residenti e del Comitato”. Togliendo le sterpaglie e raccogliendo i rifiuti, si impegnano a favorire tutti i concittadini perchĂ© sono convinti che ognuno può e deve tenere pulito il Quartiere in cui vive, responsabilizzandosi, intanto non sporcandolo e rendendosi utile.

Oltre al solito albero mancante di cui è rimasto l’unico ricordo del tronco reciso (come in altre zone della cittĂ ), si registra la crescita smisurata della vegetazione intorno alle stesse panchine, insieme agli arbusti che quasi vanno a sovrastare ed occultare il monumento ai caduti. Si deve sempre pensare a chi fruisce di piĂą di questi spazi, a chi vi passeggia vicino tra bambini che vi giocano o anziani/pensionati che si vogliono godere il panorama marinaro della Litoranea nord e a chiunque vuole tutelarsi dalla riproduzione di zanzare, zecche, pidocchi e topi.

Condividi




Change privacy settings