Quando il testo diviene interlocutore: Kasatkina presenterà il suo metodo di lettura

Un testo è tutt’altro che un riflesso delle nostre emozioni. È piuttosto una presenza viva, rivelativa delle intenzioni dell’autore che cerca di interloquire col lettore. Questo è in sintesi l’assunto su cui si poggia il particolare metodo di lettura proposto dalla studiosa russa Tat’jana Kasatkina, che sarà da lei presentato martedì 13 marzo presso l’Istituto Teologico “San Tommaso” (via del Pozzo 43, Messina). Kasatkina sarà infatti ospite a Messina, dove terrà un’importante Lectio Magistralis dal titolo Il cuore dell’uomo. Ad accompagnare Tat’jana Kasatkina sarà Elena Mazzola, linguista, traduttrice e docente universitaria. L’evento organizzato dal Cidi Messina (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti) avrà luogo, dalle 15.00 alle 19.00.

Tat’jana Kasatkina, uno dei maggiori esperti di Fëdor Dostoevskij, introduce i partecipanti nell’opera del grande autore attraverso il metodo di lettura da lei denominato “da soggetto a soggetto”. Questo particolare metodo di indagine pone il lettore-interprete in un aperto dialogo col testo che, da oggetto di cui disporre, diventa un soggetto vivo con cui interloquire.

“La via alla comprensione del testo – ha più volte ribadito Tat’jana Kasatkina – segue la stessa logica dell’incontro tra persone. L’altro ti parla se lo ascolti, se non lo riduci a uno sterile oggetto didattico. La comprensione inizia laddove c’è qualcosa nel testo – o nell’altro – che “non capiamo”, in questa particolare “finestra” e non in ciò che ci colpisce perché “ci rispecchia”. Da qui l’importanza del domandare a partire dal punto del testo che ci è meno chiaro.

È necessario, dunque, andare in profondità, conoscere per compartecipazione e non divagare scivolando nell’opinabile. Il testo, infatti, non è un riflesso delle nostre emozioni ma una presenza viva che chiede di entrare nella nostra vita per renderla più cosciente; è inoltre rivelativo delle intenzioni dell’autore”.

L’evento è aperto a tutti. Il costo della partecipazione è di 10 euro; 5 euro per gli studenti universitari; ingresso libero per gli studenti degli istituti scolastici. Per i docenti di ogni ordine e grado, l’incontro fa parte di un corso di formazione/aggiornamento certificabile sulla piattaforma S.O.F.I.A., previa iscrizione.

Condividi